Cardiochirurgia e Fede Religiosa: le ragioni dei Testimoni di Geova

INFORMAZIONI

TITOLO: Cardiochirurgia e fede religiosa: le ragioni dei Testimoni di Geova

DATA: 16 Marzo 2024
LUOGO: Sala Convegni Maurizio Santoloci (Via Carlo Alberto dalla Chiesa, 32 – 05100 Terni)
ORARIO: 8.00-14.00

SOGGETTI A CUI È RIVOLTO: soggetti accreditati (6 crediti formativi) n. 100 persone

  • Medico chirurgo (Angiologia, Cardiologia, Ematologia, Malattie dell’apparato respiratorio, Malattie Infettive, Medicina e chirurgia di accettazione e di urgenza, Medicina fisica e riabilitativa, Medicina interna, Medicina dello Sport, Cardiochirurgia, Chirurgia generale, Chirurgia Toracica, Chirurgia Vascolare, Anatomia patologica, Anestesia e Rianimazione, Medicina trasfusionale, Neurofisiopatologia, Radiodiagnostica, igiene, Epidemiologia e sanità pubblica, Medicina Generale, Organizzazione di servizi sanitari di base, Epidemiologia, Medicina di Comunità, Direzione medica di presidio ospedaliero, Privo di specializzazione)
  • Infermiere
  • Tecnico Sanitario di Radiologia Medica
  • Tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare.
  • Fisioterapista

RAZIONALE SCIENTIFICO

Le complicanze relative alle trasfusioni di sangue in cardiochirurgia sono state sottolineate dalla comunità scientifica internazionale. Per questo motivo, negli ultimi anni, si è assistito ad un progressivo miglioramento tecnologico orientato alla riduzione delle perdite ematiche durante le procedure chirurgiche e all’impiego di tecniche alternative che limitino l’impiego di emoderivati. Questo atteggiamento ci consente di estendere le indicazioni all’intervento di cardiochirurgia anche a chi, per questioni di fede religiosa, come il Testimone di Geova (T.d.G.), non accetta l’emotrasfusione. Peraltro, l’impossibilità di utilizzare in alcun modo sangue eterologo, come presidio terapeutico salvavita, pone chirurghi, anestesisti, personale tecnico ed infermieristico di fronte a questioni etiche di difficile soluzione. Viceversa, l’esclusione dei T.d.G. dall’indicazione ad un intervento di cardiochirurgia potenzialmente risolutivo, basato sugli stessi principi morali, ha dei risvolti di carattere medico-legale per iniquità di trattamento terapeutico, aspetto inaccettabile in termini di tutela al diritto alla salute come principio universale. Il convegno ha quindi lo scopo di chiarire i dubbi derivanti da posizioni contraddittorie, nel rapporto medico-paziente, per identificare un percorso equo, eticamente condiviso e privo di conseguenze personali o collettive quando le necessità biologiche si interfacciano con esigenze umanistiche.

RESPONSABILE SCIENTIFICO: Dr. Valentino Borghetti – Direttore f.f. della S.C. di Cardiochirurgia dell’A.O. Santa Maria Terni

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA: EC Comunicazione & Marketing , Via delle Palme 9/A – 05100 Terni – e-mail: segreteriaconvegniec@gmail.com – Tel: 346/5880767 – 329/2259422- www.ec-comunica.it

PROVIDER: Vivavoce Srl

PROGRAMMA

8.30 Registrazione dei partecipanti

9.10 Saluti delle Autorità

I SESSIONE

Moderatori: Prof. Mark Ragusa, Dott. Augusto Scaccetti

9.30 Storia della denominazione e dottrina dei Testimoni di Geova: significato biblico e motivo del rifiuto per questioni di fede – Sig. Federico Pampanelli

9.50 “The natural experiment of JW patients”: dalla cardiochirurgia bloodless al Patient Blood Management – Dott. Samuel Mancuso

10.10 Risultati delle procedure cardiochirurgiche nei T.d.G. – Dott. Valentino Borghetti

10.30 Preparazione preoperatoria per pazienti T.d.G. : ambulatorio dedicato – Dott. Giuseppe Vaccari

10.50 Cardiochirurgia ad alto rischio operatorio nei T.d.G. – Dott.ssa Assunta Fabozzo

11.10 Coffee Break

II SESSIONE

Moderatori: Dott. Fabrizio Armando Ferilli, Dott. Fabio Suadoni

11.30 Cardiochirurgia pediatrica nei T.d.G. – Dott. Samuel Mancuso

11.50 Interventi cardiochirurgici senza sangue – Dott. Salvatore Scianna

12.10 Tecniche alternative alla trasfusione e di risparmio sangue in CACH. – Dott. Matteo Franceschini

12.30 Le problematiche anestesiologiche e rianimatorie – Dott. Sandro Morelli

12.50 Complicanze ex post: Quale responsabilità medico-legale della mancata trasfusione salvavita e della mancata organizzazione? – Dott. Matteo Bolcato

13.10 Indicazione ex ante: conseguenze medico-legali dell’omissione all’indicazione chirurgica per limitazione all’assistenza clinica completa – Avv. Manlio Morcella

13.30 Discussione

14.00 Conclusione dei lavori

ISCRIZIONI